CORONAVIRUS: COME AFFRONTARE AL MEGLIO IL TEMPO IN CASA IN QUESTO MOMENTO.

LETTERA AI BAMBINI: vedi

 

La consulenza della psicologa, dott.ssa Rigillo, è rivolta agli alunni, ai genitori ed ai docenti di tutto l’Istituto, fino al termine delle lezioni, per il corrente anno scolastico 2019/2020 secondo il seguente orario: -vedi-

 

Per prenotare i colloqui rivolgersi direttamente alla Psicologa in servizio presso la scuola, oppure agli insegnanti di classe o sezione. 

 

Nella famiglia vista la complessità di relazioni tra gli stessi componenti e spesso anche con il mondo esterno è evidente la notevole difficoltà a soddisfare tutti i bisogni. In genere i problemi che si rilevano nella scuola riguardano: l’area dei disturbi dell’apprendimento, l’area del disagio comportamentale e della dispersione scolastica, l’area relazionale e comunicativa tra le parti: alunni, genitori, insegnanti. La scuola può intervenire in vari modi come per esempio utilizzare la rete sistemica della quale fa parte. 


Il Servizio Psicopedagogico attivo dal 2005 si pone come obiettivi l’ascolto e l’inserimento gratificante all’interno dell’anello scuola - famiglia. In sintesi: l’obiettivo dell’intervento psicologico è stato la prevenzione del disagio e quindi il benessere a scuola di tutto il personale che vi lavora e dell’utenza. I destinatari di questo Servizio sono: gli alunni della scuola dell’infanzia, della primaria e secondaria di primo grado, i genitori e gli insegnanti.


Gli incontri avvengono su appuntamento e possono essere individuali, di coppia genitoriale o gruppo famiglia, con insegnanti. 
Da settembre 2016 è partito lo screening per l’individuazione dei bambini ad Alto Potenziale nato dalla collaborazione tra l’Università di Pavia e l’Istituto di Ortofonologia. La nostra scuola ha aderito al progetto che si svolgerà su scala nazionale. La plusdotazione è una complessa costellazione di caratteristiche genetiche, comportamentali e psicologiche che hanno a che fare con i contesti di appartenenza dell’individuo. È possibile parlare di plusdotazione quando un bambino sviluppa o ha il potenziale per sviluppare almeno un’area di eccellenza se confrontato con i suoi pari. Una caratteristica centrale dei bambini gifted è un’elevata capacità di pensiero e di linguaggio, un elevato quoziente intellettivo e, in alcuni casi, una spiccata creatività che può esprimersi in termini accademici, artistici o sportivi. Per esempio, bambini molto abili nella socializzazione rientrano nella plusdotazione per le loro capacità di leadership”.

Nella nostra scuola abbiamo già delle certificazioni, vogliamo farne una risorsa. Poiché spesso questi ragazzi in classe si annoiano e mostrano problemi di relazione, questo dono non sempre garantisce successo anzi questi alunni vivono con forte ansia e disagio emotivo la giornata scolastica con le sue regole e programmi non proprio adatti alle loro esigenze. Bisognerà continuare con la formazione e informazione per avere gli strumenti che consentano di lavorare in classi inclusive dove questi bambini possano riuscire a stare con gli altri mettendo i loro talenti a disposizione dei compagni. Il lavoro è lungo e piuttosto stimolante per chi ha voglia di scommettere su questi bambini speciali.


Pubblicazione dell'articolo

"Plusdotazione: Convegno del 26/05/2018"

Dott.ssa Isabella Rigillo in servizio nell’Istituto Comprensivo e responsabile dello screening e valutazione plusdotazione.


Sabato 6 aprile 2019 Giornata di studio:

Plasmare la complessità. Autismo tra mente e corpo

Abstract della giornata di studio a cura della Dott.ssa Isabella Rigillo
-vedi articolo-


Intervento psicopedagogico:

relazione di fine anno scolastico 
-vedi-